DELPHINIUM

DELPHINIUM

3 novembre 2015

Pazienza, con i Delphinium ci vuole pazienza, temperature non troppo alte e un buon terriccio organico e drenante. Per le persone normali vuol dire che le piante soffrono i ristagni idrici.

Non ci sarebbe bisogno di parlare dei Delphinium se non ci fossero nuove varietà che colpiscono la mia attenzione non solo per il colore e la forma ma per il fatto che sono compatte.

Uno dei vantaggi di partire nella coltivazione con materiale di due anni a radice nuda è il fatto di avere piante ben accestite e ricche di fiori dal principio. Molti credono che i Delphinium si possano forzare, che se tenuti al caldo fioriscono meglio. Non c’è niente di più ambiguo. I Delphinium hanno bisogno di condizioni fresche per ben accestire e hanno bisogno anche di avere un buon rapporto tra vegetazione ed induzione a fiore che avviene quando le temperature aumentano e cioè di norma verso maggio. In serra queste condizioni si possono ricreare anche ad inizio della primavera ma si perde in struttura e accestimento della pianta.

Si deve sempre tenere a mente che il vaso deve essere di buone dimensioni perché altrimenti si rischia di avere piante grosse in vasi piccoli e poi è un disastro!

 

Visita il sito di Darwin Plant per vedere tutti i Delphinium della collezione!