MATTEO RAGNI ISRAELE

MATTEO RAGNI ISRAELE

24 settembre 2015

Ma la realtà chiama soprattutto Israele chiama, e nell’estate del 2009 Agrexco lo assume e lo lancia nello spericolato mondo della floricoltura internazionale. Da quel fatidico momento tutto inizia. 12 fiere all’anno, 6 viaggi in Israele, 40.000 km percorsi in auto tra Italia e Francia. Tutto uguale per due anni. Poi Agrexco si dissolve trascinando con se sogni, denaro ed aspettative. E grazie a tre famiglie: Cohen, Jaldety e Hochberg Matteo Ragni diventa indipendente = divento un libero professionista.