Cercis

CERCIS

17 dicembre 2017

Siamo ufficialmente pronti per introdurre nei nostri vivai e nei giardini un nuovo cespuglio a fiore? E un alberello a fiore rosa / viola? Sì lo siamo perché avere piante resistenti, robuste dalle belle foglie a cuore e che fioriscono senza le foglie! Provate a mettere una Forsythia accanto ad un Cercis. Il giallo è bello e primaverile, certo ma il porpora di un Cercis can. Ruby falls che poi quando vegeta diventa tutto rosso! Bellissimo e ricadente. Cioè forma dei cespugli o degli alberelli con una cascata di fiori rosa intenso che poi diventa una cascata di foglie rosse. Stupendo.

Una pianta che si può usare al freddo del nord, al caldo del sud, come cespuglio e come albero, anche come albero da alberatura stradale, impalcato anche per il capitolato più aggressivo a 250 cm.

Le specie di Cercis sono molte, così come i significati che questa pianta antichissima si porta. Albero di Giuda che per via del suo tradimento tremendissimo si impicca sui rami di questa pianta costringendolo a fiorire dal quel momento di porpora. Non sarà stato di certo un Cercis chi. Avondale quello del suicidio di Giuda, troppo bello e delicato con i rami esili come bacchette ma potenti da ospitare una delle più belle ed appariscenti fioriture della specie. Nemmeno un Cercis chi. Don Egolf dall’esagerata fioritura, troppi fiori tutti belli densissimi sui rami.  Forse un Cercis can. Ace of Hearts, asso di cuori! Forse questa è la pianta di giuda o forse no, non merita questa pianta così ordinata e disciplinata un accostamento così cattivo.

I Cercis sono belli, o almeno a me piacciono anche perché fruttificano, non mele nemmeno noci ma bellissime silique marroni tipiche delle Fabacee o per essere più chiari leguminose. Si deve ben scegliere la varietà certo, si deve anche essere determinati, ci possono essere le annate difficili dove i fiori sono pochi e le foglie subito rovinate dalla grandine. Ma non si può fare a meno di un Cercis rosso come il Forest Pansy, vedi il video qui sotto per rimanere incantato.

I Cercis cambieranno i nostri giardini e spero anche le strade delle nostre città perché non si può trascurare un cespuglio ricco di fiori e dal fogliame brillante!